News & eventi

Il mondo Suomy nell'anno 2016

INDONESIA MXGP

indonesia MXGP 2017

MX DOMINATORS
Sbarcato per la prima volta nella storia in Indonesia, il mondiale premia con il gradino più alto del podio Shaun Simpson e KYT Strike Eagle in MXGP; Samuele Bernardini e Mr Jump in MX2

In un weekend caratterizzato da condizioni meteorologiche instabili Shaun Simpson ha mostrato già dai primi rilevamenti cronometrici un eccezionale stato di grazia. Nella giornata di sabato le precipitazioni si fanno sempre più copiose, tanto da costringere l’organizzatore a sospendere le attività in pista.
Con queste condizioni di acqua intensa anche il pilota del team Yamaha Wilvo ha potuto apprezzare l’efficace soluzione da bagnato del casco KYT Strike Eagle, facilmente configurabile grazie al kit previsto per la chiusura delle prese d’aria superiori, studiate per minimizzare l’entrata dell’acqua all’interno della calotta, garantendo allo stesso tempo il circolo d’aria.

La concentrazione e la determinazione rimangono alte anche domenica e lo scozzese gestisce egregiamente la gara guadagnando l’onore di accendere, data la prima posizione, le spettacolari fiamme posizionate ai lati del traguardo.

Kevin Stribos (Suzuki MXGP) raccoglie il miglior piazzamento per Suomy, dopo una gara di rimonta fino alla sesta posizione; mentre Arminas Jasikonis e Arnoud Tonus concludono rispettivamente in quindicesima e sedicesima posizione.
Giornata meno fortunata quella di Romain Febvre che dopo aver gestito il quarto posto durante la gara è costretto al ritiro a tre giri dalla fine.

In MX2, su un terreno davvero difficile, la TM dI Samuele Bernardini è stata in grado di offrire tanta trazione e agilità, determinanti per primeggiare in una categoria davvero agguerrita. Il risultato è stato quindi una emozionante vittoria in gara2, che si va ad aggiungere al ricco palmares di risultati che ne corso delle ultime stagioni sportive Mr Jump ha ottenuto.
Sempre in MX2 il pilota di casa Husqvarna Thomas Kjer Olsen, grazie due gare dall’elevato ritmo, conquista una quinta e una sesta posizione che permettono al danese di raccogliere un quarto posto in classifica generale.

Questo sito fa uso di cookies. Continuando la navigazione se ne autorizza l'uso.